Chi Siamo

Due parole su di noi e sulla nostra passione

Una Vita per il Tiro Dinamico, una passione irrinunciabile.

L' associazione di Tiro Dinamico Sportivo di Reggio Emilia nasce a metà degli anni '80 a cura di alcuni Amici appassionati di questa innovativa disciplina, divenendo ufficialialmente iscritta alla federazione italiana nel 1989 con il primo nome di A.I.T.P.S. : Associazione Italiana Tiro Pratico Sportivo.

In quel periodo, questa disciplina, era meglio conosciuta come Tiro Pratico in quanto nasceva come esigenza di trovare un nuovo modo di avvicinarsi al tiro al bersaglio da un punto più realistico, quindi basato sui tempi di reazione del tiratore e della precisione di ingaggio non più tesa al massimo della performance , ma ad ottimizzare i colpi su quella che si poteva avvicinare ad una sagoma reale nel minor tempo possibile.

Col passare degli anni vi furono poi 2 filosofie parallele: una tesa a migliorarsi dal punto di vista della difesa personale (che qui non vogliamo citare) quindi con la ricerca di coperture durante l' esecuzione, nel mantenimento dei caricatori con cambi tattici ecc. e l' altra che sfocerà nella federazione del Tiro Dinamico Sportivo, F.I.T.D.S., che ha trovato un equilibrio sportivo tra la celerità di esecuzione e la precisione della stessa per permettere ai tiratori di confrontarsi fra loro.

Sintetizzando questa disciplina si potrebbe dire che si è allontanata dal tradizionale tiro in linea secondo le norme della U.I.T.S. che sostengono l' idea della ricerca della massima precisione possibile su di un bersaglio standard, introducendo tutta una nuova serie di movimenti (camminare, correre e strisciare) nonchè di bersagli sia cartacei che metallici, sia fissi che mobili, permettendo al tiratore di ingaggiarli in ogni posizioni (in piedi, in ginocchio e sdraiati), con qualsivoglia mano (entrambe, solo destra o solo sinistra) migliorando in questo modo mentre egli si diverte anche la sua sicurezza e padronanza nel maneggio dell' arma (vedasi codice di comportamento del tiratore iscritto alla F.I.T.D.S.)

DIRETTIVO


La nostra Storia

LOGO AITPS

Storia del logo AITPS

Dalle origini del Tiro Pratico ad oggi

A.I.T.P.S. Reggio Emilia viene fondata il 1° Gennaio 1989 da:
Enrico Civran - Presidente
Pietro Piccolo - Vice Presidente
Salvatore Simula - Consigliere
Luigi Nicolai - Consigliere
Giorgio Tassoni - Consigliere
Roberto Del Rio - Consigliere
quando la disciplina del tiro dinamico era ancora fondata principalmente su tecniche e movimenti in stile militare ed ancora non esisteva la Federazione a regolamentarne lo svolgimento.

Coloro che volevano fare gare di Tiro Dinamico erano costretti ad andare all'estero in quanto in Italia non esistevano campi all'aperto che permettessero lo svolgimento di questo tipo di disciplina.
Grazie allo sforzo dei Consiglieri A.I.T.P.S. che riuscirono a convincere, l'allora Presidente del T.S.N. di Reggio Emilia, Dott. Bertozzi, a praticare questa disciplina dedicando lo spazio esterno dei 100 metri, spiegando che sarebbero state utilizzate tecniche militari di insegnamento grazie alla presenza di agenti di Polizia, Salvatore Simula e Enrico Civran, all'interno del Consiglio che tenevano corsi per la Polizia di Stato, anche con mitragliette M12 e Full-Auto.
Grazie a questa collaborazione fu' quindi possibile iniziare a praticare questa disciplina in Italia.

il 10 Febbraio 1990 venne eletto un nuovo Consiglio Direttivo in quanto il presidente, Enrico Civran, venne trasferito a Roma per lavoro, così composto:
- Pietro Piccolo - Presidente
- Roberto Pecorari - Vice Presidente
- Roberto Campani - Consigliere
- Edo Morsiani - Consigliere
- Massimo Morsiani - Consigliere

L'Associazione continuò a praticare il T.D.S. sempre seguendo una disciplina di stile militare (gli istruttori erano: Roberto Campani e Roberto Pecorari), organizzando tra l'altro la prima gara di Tiro Dinamico tenutasi a Sassuolo, oltre ad altre Gare Militari a livello internazionale che richiamarono gruppi come i Nocs, Gis, IX Reggimento d'Assalto Paracadutisti "Col Moschin", Gruppi Interforze come il sesto e il nono, Intendenza di Finanza, Corpo Forestale e Corpi di Polizia Tedesca, Austriaca e Svizzera ecc.

Fu proprio in quegli anni che l'Associazione conobbe il suo maggiore sviluppo iniziando a valorizzare i propri tiratori che crescevano di anno in anno,  riuscendo ad ottenere sempre piazzamenti importanti nelle gare Nazionali di tutti i campi Italiani.

Nel Febbraio 1996 venne eletto il nuovo Consiglio Direttivo:
- Pietro Piccolo - Presidente
- Roberto Pecorari - Vice Presidente
- Roberto Campani - Consigliere
- Edo Morsiani - Consigliere
- Gianluca Pantaleoni - Consigliere
- Salvatore Simula - Consigliere.
che cambiò il nome dell'Associazione da A.I.T.P.S. ad A.I.T.D.S. (come mostra il primo logo) proprio per segnare il cambiamento da Tiro Pratico a Tiro Dinamico. Da allora si iniziò a definire un modo "diverso" di praticare Tiro Dinamico. Infatti, i corsi erano basati solo ed esclusivamente sulla sicurezza e sulla formazione atletica dei tiratori, tanto che l’insegnamento era prolungato in 8 giornate intere. Gli istruttori erano Roberto Campani e Roberto Pecorari che avevano il compito di formare i tiratori, sottoposti poi all'esame da Stefano Iacomini che rilasciava il livello Bronzo.

il 3 Dicembre 2007 venne rieletto il nuovo Consiglio Direttivo:
- Piccolo Pietro - Presidente
- Andrea Olivi - Vice Presidente
- Roberto Campani - Consigliere
- Andrea Campani - Consigliere
- Roberto Taddei - Consigliere
- Stefano Iacomini - Consigliere
- Oscar Monzani - Consigliere
che decise di modificare di nuovo la  denominazione dell'Associazione, ritornando quindi ad A.I.T.P.S., per ragioni storiche e continuò a portare avanti questo nuovo stile di insegnamento e pratica, aumentando la propria base di soci fino a farla diventare una delle più grandi Associazioni di Tiro Dinamico di Italia.

Arrivando ai giorni nostri, il 16 Maggio 2015, è stato eletto il nuovo Consiglio Direttivo
che, a sua volta, ha eletto il nuovo Presidente:
- Tiziano Ognibene - Presidente
- Andrea Chiozzi - Vice Presidente
- Mario Ritonnale - Consigliere
- Remo Siliprandi - Consigliere
- Roberto Campani - Consigliere
- Roberto Taddei - Consigliere
I nuovi organi Associativi raccolgono una Storia importante dell'Associazione e metteranno in campo tutte le strategie possibili per garantirne un futuro pieno di soddisfazioni e vittorie.